Via G. Garibaldi, 56 - 40056 Valsamoggia loc. Calcara di Crespellano (Bo) | info@teatrodelletemperie.com
produzione prosa
Nina pesciolina in fondo al mar
  • Nina pesciolina in fondo al mar
la locandina:
 
Lunedi 9 Marzo 2020 ore 10:00
Teatro Calcara
Via Garibaldi 56, Calcara (Valsamoggia)
 
Nina pesciolina 
scritto e diretto da Andrea Lupo
 
con Alessia Raimondi e Camilla Ferrari
e la voce di Andrea Lupo
luci e suoni di Andrea Bondi
Puppets di Cristina Gamberini
scene e costumi di Camilla Ferrari
consulente pedagogica Laura Todini
produzione Teatro delle Temperie
crediti:
  • Categoria: Teatro ragazzi
  • anno: 2014
  • diretto da: Andrea Lupo
  • scritto da: Andrea Lupo
  • una produzione: Teatro delle Temperie
la trama:

Divertenti vicissitudini portano una giovane pesciolina a scoprire che per poter vivere con le altre creature sottomarine, dovrà provare compromessi tra i propri desideri e quelli degli altri, dovrà superare il suo innato egoismo, e comprendere, accettare e valorizzare ogni diversità. Nina scoprirà la gioia della condivisione e l'importanza dell'inclusione.

scheda didattica
 
ambito disciplinare:
indagine sull’amicizia, la condivisione, la generosità
 
I bambini vivono spesso in modo molto acceso la condivisione di spazi e oggetti con i pari. A volte il desiderio di utilizzare un giocattolo in modo esclusivo può essere fonte di litigio: imparare a condividere qualcosa di molto amato è significativo quanto laborioso. Significativo perché richiede una accettazione del desiderio altrui e quindi un’apertura verso l’“esterno” che vada oltre il naturale egocentrismo infantile. Laborioso perché non è certo semplice riconoscere i bisogni dell’altro rendendosi capaci di mettere un po’ da parte le proprie necessità. Tuttavia, i bambini e le bambine che si ritrovano a condividere la vita con altri piccoli (scuola dell’infanzia/fratelli-sorelle/amici di famiglia) imparano presto a riconoscere nella compagnia di altri bimbi un elemento positivo a livello ludico (oltre che affettivo e relazionale). Un gioco condiviso potrà pure generare qualche litigio o discussione ma resta comunque fonte inesauribile di gioia e crescita. Agli adulti di riferimento spetta il delicato compito di  proporre al bambino dei momenti di generosa alleanza con i pari in modo che i piccoli possano sperimentarsi in situazioni relazionali positive. Agli adulti spetta anche la capacità di aiutare i bambini a risolvere gli eventuali contrasti che possono nascere all’interno di un contesto relazionale ricco di stimoli.
 
parole chiave:
amicizia, antipatia, solitudine, generosità, altruismo/egoismo, superbia, diversità, gruppo
 
destinatari:
bambini dai 3 ai 6 anni
 
obiettivi:
- stimolare i bambini alla condivisione;
- valorizzare gli aspetti positivi e ludici della generosità e della comunanza;
- contribuire al processo di superamento del naturale egocentrismo infantile. 
 
tecniche e linguaggi:
puppets e teatro d'attore
 
durata:
40 minuti circa
 
attività:
 
 
sede:
teatro o istituti scolastici, in ambiente concordato a seguito di sopralluogo.
 
un grazie speciale a